Facebook è il Social Network più usato dalle Cantine, ma non solo.

Facebook è il Social Network più usato dalle Cantine, ma non solo.

Lo studio “Il Gusto Digitale del Vino Italiano” 2017 identifica quali sono le tendenze attuali sulle attività di promozione delle Cantine.

Image

Vuoi rendere il Web una fonte di guadagno per la tua cantina?

Lo puoi fare senza ingenti investimenti economici

con la formula Partnership Winefor.eu

Approfondisci
Image

Pensi che il vino non si venda online?

I numeri parlano chiaro!

I Numeri

Il sistema comunicativo è cambiato drasticamente negli ultimi anni, tanto che molte Cantine Vinicole si sono affacciate ai nuovi sistemi di comunicazione digitale.

Ad oggi il 78% delle Cantine Vinicole è presente su Facebook, parlando di vitigni autoctoni (53%), di sostenibilità (37,5%) e raccontando le attività della Cantina.

Anche Instagram comincia a crescere notevolmente, registrando un +23% di attività delle Cantine Vinicole.

Stilando una classifica delle Cantine che hanno più presenza online, valutando i follower, la frequenza di aggiornamento, il Google Page Rank si ottiene la seguente graduatoria:

grafico cantine social

Cantina Punteggio
   
Frescobaldi 93
Antinori 92
Masi Agricola 89
Cavit 85
Mezzacorona 84
Banfi 83
Mionetti 81
Villa Sandi 80
Zonin 74
Santa Margherita 73

 

Comunque, ogni social ha un suo re:

Ad esempio su Facebook il leader indiscusso è Gancia con 1.149.000 follower, seguito da Campari, Mionetto.

Su Youtube, che viene comunque utilizzato in modo marginale dalle Cantine, sul podio si presenta Frescobaldi, seguito da Masi e Antinori.

Su Twitter invece è Mionetto il più seguito, a seguire Masi e Antinori.

Come ultimo Instagram, l’ultimo arrivato come social ma forse il più dinamico, e la prima posizione la conquista Antinori staccando tutti, seguito da Vinicola Serena e Villa Sandi.

In ogni caso lo studio identifica l’aumento sostanziale della qualità della comunicazione sui social, con Instagram in fortissima crescita.

Rimane comunque Facebook il più utilizzato (25 aziende su 32) seguito da Youtube (20 su 32), Instagram (17 su 32) e Twitter (16 su 32).

 

Ma se Facebook è il più utilizzato, Instagram rimane comunque la vera rivelazione, avendo una crescita di utilizzo del 23% sullo scorso anno.

L’utilizzo di immagini e video supera ad oggi quello dei contenuti solo testuali e meno efficaci nella comunicazione.

Ed è un trend in crescita certificato dalle frequenze di aggiornamento, valutate proprio su Facebook e Instagram dove il 70% delle Cantine aggiornano il proprio Social Network con cadenza almeno settimanale, garantendo la continuità del proprio flusso di comunicazione.

Oltre il 43% di Cantine usano Twitter e il 35% pubblica video su Youtube almeno a cadenza mensile.

Dato interessante è che molte Cantine hanno cominiciato ad utilizzare Wikipedia per pubblicare una pagina dedicata alla propria storia, ai prodotti e al territorio (37,5% contro l’11,5% del 2016).

Ma che tipologia di contenuti vengono condivisi sui Social network?

La maggioranza delle aziende utilizza i Social per comunicare sul proprio territorio (75%), mentre altri preferiscono parlare dei vitigni autoctoni, della loro storia e delle proprie peculiarità (53%).

E’ aumentata anche la comunicazione commerciale sui Social, fornendo indicazioni su dove trovare il proprio vino, come enoteche, degustazioni e canali commerciali consigliati.

Solamente il 37,5% delle aziende hanno come argomento principale la sostenibilità nonostante ci sia una crescente sensibilità dei consumatori verso questa tipologia di argomento.

Per quanto riguarda la fruibilità dei contenuti per i Wine Lovers stranieri, quasi tutti i siti delle Cantine sono in due lingue (solitamente italiano e inglese), mentre pochi hanno 3 lingue (tedesco).

Irrilevante invece il sito in cinese, che ad oggi è presente solamente su 2 siti su 32.

Molto lavoro è ancora da fare per ottimizzare i siti delle Cantine, sono ad oggi quasi irrilevanti attività di Seo (Search Engine Optimization) come la costruzione di una rete di link su altri siti per aumentare la propria Web Reputation.

Come anche sull’utilizzo dell’e-commerce proprietario. Solamente 2 aziende su 32 hanno affrontato in modo strutturale il mercato online, considerando il Web un vero e proprio strumento per fare business.

Sta nascendo inoltre la tendenza all’utilizzo della chat sui Social Network, strumento riconosciuto dai wine lovers come molto importante per avere informazioni in tempo reale sulle novità della Cantina.

Facebook è il Social Network più usato dalle Cantine, ma non solo.ultima modifica: 2017-05-17T14:10:31+00:00 da redazione